Pasta e lenticchie

Ingredienti

  • 300 GR DI LENTICCHIE,
  • UNA COSTA DI SEDANO,
  • DUE SPICCHI D’AGLIO,
  • UNA CIPOLLA PICCOLA,
  • CINQUE POMODORI PELATI,
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA,
  • 250 GR DI SPAGHETTI SPEZZATI OPPURE 250 GR DI DITALINI,
  • PEPE,
  • SALE

Preparazione

mondare e sciacquare le lenticchie, metterle a lessare in una pentola, possibilmente di coccio, col sedano, una cipolla affettata e uno spicchio d’aglio. in un tegamino soffriggere sei cucchiai di olio d’oliva con uno spicchio di aglio e i pomodori pelati. quando il sughetto è ben ristretto, aggiungere le lenticchie. mettere al fuoco una pentola con acqua salata e lessare a mezza cottura gli spaghetti spezzati o i ditalini. versarli poi nella pentola delle lenticchie fino ad ultimare la cottura. servire con abbondante pepe nero.

Farfalle con radicchio e speck

Ingredienti:

350 gr. Farfalle

80 gr. speck in una sola fetta

due cespi di radicchio trevigiano (a foglie sottili e ricurve)

un cucchiaino di rosmarino tritato

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Tagliate a cubetti lo speck. Separate le foglie del radicchio trevigiano, lavatele e tagliatele grossolanamente. Affettate a lamelle le nocciole. In una larga padella unitevi poco olio, lo speck e il radicchio. Fateli saltare a fioco vivo per due minuti circa, salate e pepate e aggiungete una manciata di foglioline di rosmarino tritate e spegnete il fuoco.
Cuocete la pasta, quando è ancora al dente scolatela e mettetela nella padella con il condimento preparato. Aggiungete due cucchiai di acqua di cottura e mescolate per un minuto a fuoco vivace. Distribuite la pasta nei piatti guarnendola con le lamelle di nocciole, una macinatina di pepe e servite

a cena da Nonna – Anelli in verde

Questa è una ricetta gentilmente offerta dalla mia nonna.

Ingredienti per 4 persone:

3 etti di anelli (o altra pasta di formato corto), 1 cipolla bianca, 4 zucchine, origano secco, 6 cucchiai di parmigiano grattugiato, 5 foglie di basilico fresco, 4 cucchiai di pesto, 1 mozzarella grande (2 etti), 5 cucchiai di olio, sale.

Preparazione:
Affettare finemente la cipolla e metterla a rosolare a fiamma moderata in una padella grande con 4 cucchiai di olio. Aggiungere le zucchine tagliate a bastoncini, un pizzico di sale, una presa abbondante di origano, mescolare e cuocere a fiamma moderata per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
Cuocere la pasta al dente, scolarla, passarla sotto l’acqua fredda e versarla in una ciotola.
Aggiungere il parmigiano e mescolare. Versare le zucchine, un filo di olio, il basilico a pezzetti, il pesto e la mozzarella tagliata a bastoncini e mescolare nuovamente.
Distribuire gli anelli in verde nei piatti individuali e servire, oppure fare raffreddare completamente.

a cena da Archis

Oggi il mio amico Archis mi ha proposto il seguente menu:

  1. Timballo di cavolfiore
  2. Involtini di petto di pollo

Per il timballo

Ingredienti (per 4 persone):
– 1 cavolfiore
– 3 uova
– 500 ml di latte scremato
– 3 cucchiai di maizena
– groviera grattugiato (quantità a piacere)
– 1 fetta spessa di prosciutto cotto (dal peso di 100 g)
– sale, pepe e noce moscata

Preparazione: Sbollentare il cavolfiore.

Sbattere le uova con il latte, il sale, il pepe, la noce moscata, il groviera grattugiato e la maizena. Aggiungere il prosciutto tagliato a dadini.

Oliare leggermente un piatto per gratin e mettere il cavolfiore. Ricoprire con la preparazione e infornare a 210°C per 20-30 minuti.

Per gli involtini

Ingredienti (per 4 persone):
– 4 petti di pollo
– sale e pepe
– 4 fettine di prosciutto cotto
– 4 fette sottili di Bel Paese
– 4 asparagi cotti
– farina
– burro
– 1 cucchiaio d’olio
– 6 cucchiai di Marsala
– 2 cucchiai di brodo di pollo
– asparagi cotti o in scatola per la decorazione

Preparazione:

Rimuovere tutti gli ossicini e la pelle dai petti di pollo. Posizionarli tra due fogli di carta da forno e appiattirli con un matterello.

Condirli con sale e pepe e farcirli con una fetta di prosciutto, una fetta di formaggio e un asparago. Arrotolarli delicatamente, legarli con dello spago da cucina e cospargerli di farina.

Riscaldare il burro in una pentola e, girandoli frequentemente, far dorare gli involtini per circa 15 minuti.

Tagliare lo spago, posizionare gli involtini su di un piatto e lasciare al caldo.

Versare nella pentola il Marsala, il brodo e 10 g di burro. Portare a ebollizione e far cuocere a fuoco lento per 3-4 minuti rimuovendo il succo della carne che rimane sul fondo della pentola.

Versare il succo sugli involtini e guarnire con gli asparagi. Servire.

Voto: 8

la ricetta condivisa – pasta con pomodorini e rucola

La scorsa settimana la mia amica Maria mi ha consigliato una ricetta per un primo così ho voluto condividerla anche con voi.

Si tratta di pasta con pomodorini e rucola

Ingredienti :

Per 4 persone:

  • 180 gr di spaghetti,
  • 800 gr di rucola,
  • 300 gr di pomodorini,
  • 20 gr di filetti di acciuga,
  • 2 spicchi di aglio affettati,
  • 1 peperoncino,
  • 3 cucchiai di olio d’oliva.

Preparazione :

Fate soffriggere in una padella, su fuoco moderato, le fette di aglio con l’olio d’oliva. Aggiungete i filetti d’acciuga e il peperoncino a pezzi, quindi fateli saltare. Aggiungete i pomodorini tagliati a spicchi e fateli saltare.

Appena prima della fine della cottura degli spaghetti, incorporate la rucola e lessatela insieme agli spaghetti, dopodiché scolate. Trasferite la rucola e gli spaghetti nella padella contenente i pomodorini e mescolate bene il tutto.

Ricetta per chi ha fretta e non vuole rinunciare al gusto.

Ingredienti:

  • pasta corta
  • 2 pomodori perini
  • 50 gr di prosciutto cotto piuttosto grasso
  • 1 wurstel medio
  • mezza cipolla e
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 acciuga sott’olio o diliscata
  • una cucchiaiata di capperi sotto sale
  • foglie di origano fresco o essiccato
  • poco sale e pepe

Lessa la pasta, intanto in una padella capace fai rosolare un pezzo di cipolla, uno spicchio di aglio e quando sfrigolano unisci il prosciutto a pezzetti piccoli e il wurstel a cubetti sempre piccolie una acciuga diliscata schiacciata con il cucchiaio di legno.

Fai solo insaporire, non devono friggere. Unisci il pomodoro tagliato, poco sale e una cucchiaiata di capperi sotto sale togliendo loro il sale in abbondanza ma non lavarli (metti meno sale nel sugo).

Cuoci 3-4 minuti, trita un po’ di origano fresco, aggiungilo, mescola e spegni il gas.

Quando la pasta è al dente, scolala e versala nella padella, amalgama bene e servi

A cena da Pollio ATW (from Udine)

Per le vacanze di Pasqua, prima di tornare nella mia terra natia, la Puglia, sono stato a Udine a casa del mio amico Andrea.

Devo dire che siamo stati un po’ sfortunati ad aver trovato un tempo grigio e freddo e pioggia tutto il giorno; così non potendo fare nessuna passeggiata e non potendoci godere il paesaggio Friulano, siamo rimasti a casa.

Andrea in pochi minuti organizza un pranzo con i fiocchi: chiama un suo vecchio amico delle scuole superiori e lo invita a pranzo.

Mi propone un risotto ai carciofi, un primo delicato, dal sapore soffice; ottimo se accompagnato con un buon Sauvignon bianco.

Per prima cosa ha tritato finemente la cipolla e l’ha soffritta con il burro in una casseruola lasciandola rosolate al fuoco molto basso per alcuni minuti.

Fatto ciò ha pulito i carciofi, li tagliati a spicchi e li ha messi in acqua acidulata con succo di limone o aceto per non farli annerire.

Ha aggiunto gli spicchi di carciofo ben sgocciolati e mezzo mestolo di brodo vegetale al soffritto, ed ha lasciato cuocere per 10 minuti. Poi ha aggiunto il riso.

Ha portato a cottura aggiungendo il restante brodo vegetale poco per volta, sempre mescolando per qualche istante.

Una volta che il riso era pronto, ha aggiunto una noce di burro e il parmigiano grattugiato.

Voto:8,5